2017 anno record per l’export birra italiana! Dati relativi agli associati di AssoBirra: 2,7 mln di ettolitri di birra esportata nel 2017, +7,9% ripetto al 2016.
Non solo l’export della birra Made in Italy è in aumento ma anche la produzione e il consumo nel mercato interno, infatti lo scorso anno ha fatto segnare un +7,5% di produzione e nell’indotto la produzione di malto italiano è aumentata del +3,4% rispetto al 2016.

Un dato rilevante è quello delle importazioni di birra estera -9,1% nel 2017, con Germania a -79% e Inghilterra a -31%!

Un buonissimo dato soprattutto per tutti i produttori, grandi e piccoli, nel territorio nazionale che hanno e stanno investendo per produrre birre di ottima fattura e qualitativamente eccellenti.
Le varietà di birre presenti sul mercato nazionale, molte provenineti da birrifici italiani soprattutto artigianali, è in aumento come in aumento è anche la quota procapite di consumo 31,8 litri.

Il vero exploit degli ultimi anni è la birra artigianale, Coldiretti stima in circa 50 mln di litri la produzione annua, con i microbirrifici passati da 113 nel 2008 a 718 nel 2017, moltissimi dei quali scelgono la via del KM0 o comunque di una filiera corta, variegando la produzione anche con prodotti di nicchia e un tempo impensabili: radicchio, canapa, carciofo, liquirizia, menta, castagne, ecc…

Diamo alcuni dati sulle vendite in Italia di birra:

  • vendita nella GDO +10,6%;
  • birre standard +11,6%;
  • birre premium +11,4%;
  • radler -2,3%;
  • birre economiche -3,3%;
  • birre speciali +19,8%;
  • Maggio, Giugno e Agosto i mesi migliori per le vendite;
  • valore della filiera birra 6 mld di Euro.